BONUS RISTRUTTURAZIONE 50%

Cos'é il Bonus Ristrutturazioni 50%?

 

Con il Bonus Ristrutturazioni (art. 16.bis DPR 917/86), il governo ha data uno scossone al settore dell'edilizia, prevedendo una detrazione fiscale del 50% della spesa sostenuta per effettuare lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Ma in cosa consistono queste detrazioni fiscali? Immagina di ristrutturare casa e di spendere 10.000 €. Oggi, l'Agenzia delle Entrate restituisce il 50 % in detrazioni Irpef da spalmare in 10 anni. Quindi, l'Agenzia, non ti verserà sul conto 5.000 € (50% di 10.000 €) ma ti restituirà la somma scalandola dalle tasse future, in 10 rate annuali. Ma attenzione, dal 2020, con le disposizioni introdotte dal Decreto Rilancio , in alternativa alle detrazione dalle tasse, potresti cedere il credito all'impresa edile o alle banche, ottenendo uno sconto in fattura del 50% sull'importo totale dei lavori, o direttamente il rimborso dell.

Quando di applica il Bonus Ristrutturazioni 50%?

 

La detrazione fiscale (o lo sconto in fattura) del 50% sull'importo totale dei lavori previste dal Bonus Ristrutturazione, é usufruibile nei seguenti casi:

- Lavori di Manutenzione Straordinaria o che prevedono l'abbattimento delle barriere architettoniche (opere per disabili), come per esempio:

 

Spostamento, demolizione o realizzazione di muri, portanti e non portanti; Apertura, chiusura, spostamento o allargamento di porte e infissi, cerchiatureRifacimento degli impianti elettrico, idrico, gas cucina, di riscaldamento, di condizionamento/climatizzazione, antintrusione (telecamere e videosorveglianza), fognario, citofonico; Installazione di pannelli fotovoltaici; Frazionamento, accorpamento o cambio di destinazione d'uso; Sostituzione della caldaie a condensazione; Rifacimento solaio o tetto, o rimozione amianto dalla copertura; Realizzazione ascensore o scale; Rifacimento bagno; Abbattimento barriere architettoniche: ad esempio l'installazione di montascale o rampe; Costruzione balconi e terrazze; Realizzazione nuovo vespaio aerato, ecc. 

- Lavori di Manutenzione Ordinaria all'interno della quale ricadono "gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici o necessari ad integrare/mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti". A titolo di esempio: la tinteggiatura, la sostituzione della pavimentazione e/o della ringhiera, il trattamento del parquet, la sostituzione dei sanitari, delle finestre, delle porte etc.

ATTENZIONE: gli interventi in manutenzione ordinaria sono detraibili al 50% solo quando le opere riguardano parti comuni (condominiali). La detrazione spetta ad ogni condomino in base alla quota millesimale.

Mentre, le opere di manutenzione ordinaria realizzate nelle parti ad uso esclusivo, come gli appartamenti, rientrano nel bonus ristrutturazione solo se realizzate contemporaneamente ad almeno un'opera di manutenzione straordinaria o superiore.

Come specificato dalla Circolare 13/E/2019 “gli interventi che autonomamente sarebbero considerati di manutenzione ordinaria sono “assorbiti” nella categoria superiore se necessari per completare l’intervento edilizio nel suo insieme”.

Qual'é l'importo massimo detraibile?

L’importo massimo di spesa ammessa al beneficio delle detrazioni per ristrutturazione è di euro 96.000 (IVA inclusa).

 

Per cui l’ammontare massimo della detrazione è di 48.000 euro in 10 rate annuali (massimo 4.800 euro di detrazione all'anno).

IMPORTANTE: La detrazione su una fornitura o posa non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali previste per i medesimi interventi da altre disposizioni di legge nazionali. Sono cumulabili i massimali ma realizzati su lavorazioni diverse! Ad esempio, gli infissi possono essere detratti o come Bonus Ristrutturazione o come SuperBonus.

In che modo si beneficia delle detrazioni del Bonus Ristrutturazioni?

Per poter richiedere la detrazione del 50% per lavori di ristrutturazione, in alcuni casi, occorre presentare la Pratica Edilizia (CILA, SCIA, Permesso di costruire, in base al tipo di intervento che si effettua) in Comune a firma di tecnico abilitato prima dell’inizio dei lavori.

Successivamente é necessario inviare una comunicazione all’Enea (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica) e l’asseverazione dell’intervento a firma di un tecnico abilitato che verifichi la rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti dalla legge. L'invio dovrà avvenire entro 90 giorni dal termine dei lavori, in modalità telematica (sito Enea).

 

Per le agevolazioni è necessario effettuare i pagamenti tramite bonifico parlante, da richiedere esplicitamente alla propria banca (vedi paragrafo successivo).

La documentazione raccolta, comprese le asseverazioni a firma del tecnico incaricato, andrà poi consegnata al proprio consulente fiscale/CAF entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Quali spese sono detraibili?

Oltre alle spese sostenute per l'esecuzione dei lavori potrai portare in detrazione anche le prestazioni professionali relative alla Progettazione, la Direzione Lavori, la Sicurezza (qualora ce ne fosse bisogno), ai sopralluoghi, come dettato dall'articolo 16 – bis, comma 2, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi che fa riferimento a “spese per progettazione e per prestazioni professionali connesse all’esecuzione delle opere edilizie e alla messa a norma degli edifici ai sensi della legislazione vigente in materia”.

Inoltre, sono incluse le spese per la demolizione e la dismissione dell'esistente.

A queste spese potrà essere applicata l'iva al 4%, al 10% o al 22%.

Qual'é il ruolo di AEC³?

Noi di AEC³ lavoriamo le pratiche per usufruire della detrazione fiscale del 50%, ed in piú collaboriamo sinergicamente con la nostra Impresa di Costruzioni di fiducia che fa cessione del credito, cosi da poter offrire a chiunque fosse intenzionato ad usufruire delle agevolazioni del Bonus Ristrutturazioni 50% per effettuare interventi alla propria abitazione, un servizio completo al 50% della spesa.

Hai già un'impresa di fiducia? Meglio così, Contattaci non vediamo l'ora di conoscerla e di iniziare a collaborare con loro.

AFFRONTA LA TUA RISTRUTTURAZIONE CON NOI

Il tema della progettazione dello spazio dove abitare risulta essere un tema estremamente delicato, che affronta una serie di tematiche da non sottovalutare, che si tratti di una nuova edificazione o di una ristrutturazione di un'abitazione esistente.

Si tratta inoltre di uno degli investimenti più importanti della nostra vita ed è indispensabile poter scegliere il professionista che sappia meglio interpretare i nostri desideri e il nostro stile.

Ci sono molteplici aspetti che ruotano attorno a questa operazione ai quali bisogna prestare la dovuta attenzione: l'aspetto funzionale, la ridistribuzione degli spazi interni o l'aggiunta di un ambiente; l'aspetto estetico, l'occhio vuole la sua parte e per accontentarlo bisogna scegliere i materiali che più ci rispecchiano, abbinandoli al giusto arredo e alle giuste finiture, creando l'armonia desiderata; l'aspetto tecnico, adeguamento dell’immobile alle normative attuali; l'aspetto burocratico, ad ogni intervento corrisponde la specifica pratica da presentare alla Pubblica Amministrazione; ultimo ma non ultimo l'aspetto economico, coniugare tutto quanto precedentemente descritto con la regola del miglior rapporto qualità-prezzo.

Vista Render
Vista Render

Soggiorno

press to zoom
Vista Render
Vista Render

Angolo cottura

press to zoom
Vista Render
Vista Render

Corpo Scala

press to zoom
Vista Render
Vista Render

Soggiorno

press to zoom
1/6

IL NOSTRO SERVIZIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

Di seguito abbiamo sintetizzato le fasi che definiscono il percorso di Progettazione Architettonica pensato su misura per te dal team di AEC³, da affrontare insieme durante una nuova costruzione o ristrutturazione di un immobile esistente. Che si tratti di una villa, un appartamento o un esercizio commerciale, dal primo incontro fino al termine dell’incarico, passeremo attraverso vari momenti, sempre in costante comunicazione e sempre attenti a non tralasciare il minimo dettaglio, per giungere alla realizzazione dei vostri desideri.

Sopralluogo 2'.png
PROGETTAZIONE INTEGRATA-01.png
REALTÁ VIRTUALE.png
PRATICHE EDILIZIE-01.png
CONSTRUCTION MANAGEMENT-01.png

Si comincerà con un incontro conoscitivo, dove verranno definite in primo luogo le esigenze in termini progettuali, ma anche le abitudini, lo stile di vita e gli usi quotidiani degli ambienti da parte del Cliente, informazioni necessarie per riuscire a raggiungere un’opera che soddisfi in pieno le sue esigenze. Il secondo incontro coinciderà con il sopralluogo del terreno o dell'immobile in questione, dove verrà rilevato lo stato di fatto e successivamente digitalizzato sotto forma di modello tridimensionale BIM.

Dopo una fase di studio, sulla base delle richieste della Committenza, verranno proposte diverse soluzioni progettuali, che verranno discusse ed approfondite, fino ad individuare la soluzione più soddisfacente.

Successivamente, il modello tridimensionale dello stato di fatto verrà modificato ed implementato seguendo le indicazioni progettuali previste, e grazie all'ausilio di Visori VR, il Committente, avrà la possibilità di entrare all'interno del proprio progetto, visitarlo e ispezionarlo a piacimento.

Durante la fase Virtual Reality, il Committente avrà la possibilità di analizzare e capire al meglio gli spazi ed i volumi degli ambienti che verranno realizzati, verificare e modificare la disposizione degli ambienti, la scelta dei materiali e dell'arredo previsto, fino al raggiungimento del risultato desiderato. Scopri i vantaggi della Virtual Reality

Una volta concluso il Progetto Definitivo, si passerà alla presentazione delle Pratiche Edilizie alla Pubblica Amministrazione, e alla successiva stesura del Capitolato delle lavorazioni, documento essenziale per il Cliente, il quale verrà condiviso con le imprese esecutrici dei lavori e sul quale baseranno i loro preventivi.

Individuata l'impresa esecutrice, si procederà con la stesura del Progetto Esecutivo, nel quale verranno indicate nel dettaglio tutte le lavorazioni da eseguire e approfonditi tutti i dettagli costruttivi specifici, da consegnare all'impresa per la corretta esecuzione dei lavori.

 

Finalmente si darà inizio al cantiere, ed inizieremo a concretizzare quello che abbiamo progettato, dove ci occuperemo della Direzione Lavori e del Coordinamento della Sicurezza, qualora ce ne fosse bisogno.

 

Durante l’esecuzione dei lavori coordineremo le maestranze, le imprese fornitrici e controlleremo le diverse lavorazioni, i materiali, le forniture e i tempi di consegna, per garantire una corretta realizzazione dell'opera nei tempi definiti con la Committenza.

In ultima istanza, a cantiere ultimato, procederemo con la comunicazione di fine lavori ed il rilascio del certificato di agibilità, e con la presentazione all’ ENEA della richiesta di agevolazione al Bonus Ristrutturazione 50% entro 90 giorni dal fine lavori.

CONTATTACI PER RINNOVARE LA TUA ABITAZIONE RISPARMIANDO IL 50% DELL'IMPORTO TOTALE. PENSIAMO A TUTTO NOI.